Sistema di raccolta rifiuti – centro storico e quartieri periferici

Il gestore del ciclo integrato dei rifiuti del Comune della Spezia è ACAM Ambiente Spa che svolge sia servizi di igiene urbana che di trattamento dei rifiuti (gestione degli impianti di valorizzazione e trattamento dei rifiuti – Combustibile Derivato da Rifiuti (CDR), compostaggio – avvio a riciclo dei materiali differenziati, gestione discariche dismesse, gestione dei centri di raccolta).

Il Comune della Spezia nel 2018 ha modificato il sistema di raccolta nel centro storico, introducendo 18 postazioni intelligenti ad accesso controllato tramite Ecocard, dotate di impianti di videosorveglianza. Questo sistema ha introdotto una notevole flessibilità nel conferimento dei rifiuti ed ha migliorato il decoro urbano, consentendo il raggiungimento di ottimi risultati in termini di raccolta differenziata.

Nel contempo, sempre nel corso del 2018, sono state introdotte 22 postazioni intelligenti ad accesso controllato tramite Ecocard, dislocate nei quartieri periferici ad integrazione del sistema di raccolta porta a porta, in grado di soddisfare tutte le esigenze di flessibilità nel conferimento rifiuti richieste dai cittadini.

La principale novità introdotta nel 2018 è stata la sperimentazione della tariffa puntuale nell’ultimo quadrimestre, avvenuta grazie all’introduzione del sacco viola conforme da 40 litri e la contestuale installazione, in tutte le postazioni intelligenti, del limitatore volumetrico da 40 litri nei cassonetti della frazione secca non riciclabile. La fase sperimentale ha consentito di ridurre notevolmente il rifiuto non riciclabile e di raggiungere il 75 % di raccolta differenziata su base mensile, traguardando gli obiettivi di salvaguardia dell’ambiente e di diminuzione dei costi per lo smaltimento dei rifiuti.

I dati relativi all’anno 2018 sulla raccolta dei rifiuti urbani, in corso di certificazione dall’Osservatorio Regionale dei Rifiuti, rilevano il raggiungimento del 67,6 % di raccolta differenziata, confermando il nostro Comune primo tra i capoluoghi di provincia della Regione Liguria. La produzione complessiva dei rifiuti è stata pari a 45.702 tonnellate, con una produzione pro-capite pari a 481 kg/abitante anno. La quantità dei rifiuti differenziati si è attestata pari a 30.878 tonnellate, compresi i quantitativi dalle attività del compostaggio domestico che sono svolte da oltre 718 utenze del nostro Comune.

I dati sui rifiuti indifferenziati rilevano una produzione complessiva di 14.824 tonnellate, che sono state smaltite nell’impianto di trattamento meccanico biologico in biostabillizzazione dei rifiuti con produzione di CSS/CDR  sito nel Comune di Vezzano Ligure loc. Saliceti.

Il territorio comunale ospita due centri di raccolta comunali autorizzati ai sensi del D. M. 8 aprile 2008 denominati Piramide, situato in località Fabiano Basso, presso il quale possono conferire esclusivamente le utenze domestiche e Stagnoni, presso la quale possono conferire sia le utenze domestiche che quelle non domestiche.

La sostenibilità della gestione, anche nelle massime dimensioni di sviluppo della città previste dal Piano Urbanistico Comunale in approvazione, è data dai livelli conseguiti in questi ultimi anni nella gestione dei servizi con la riduzione dei rifiuti prodotti, l’estensione della quota di raccolta differenziata, il riciclo e recupero dei materiali valorizzabili ed il pieno rispetto della potenzialità degli impianti esistenti nell’area d’ambito a valere sulla chiusura del ciclo dei rifiuti in riferimento alla normativa regionale. Si rende altresì noto che la strutturazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale concorre alla riduzione degli impatti sull’ambiente urbano derivanti dalla produzione di rifiuti attraverso una riduzione complessiva del carico insediativo. 

 Servizio online per la consultazione delle dotazioni annue spettanti per sacchi conformi/conferimenti alle Ecopostazioni e degli effettivi ritiri dotazione/conferimenti effettuati