Rigenerare e completare la città esistente

Il progetto di rigenerazione urbana come traguardato dal PUC nell’ambito dei distretti di trasformazione, negli ambiti di riqualificazione e nelle previsioni per servizi pubblici non è stato attuato, o è stato attuato in misura incompleta e con un ritardo non indifferente sulla riqualificazione dei quartieri e della città nel suo complesso, ma soprattutto della periferia. L’ipotesi è quella di ridefinire il piano a partire dai quartieri. Ridefinire le previsioni riprogettando le parti di città non attuate a partire dalle esigenze della vita quotidiana dei quartieri, in particolare per:

- favorire la continuità pedonale dello spazio pubblico locale;

- completare la città favorendo la costituzione di tessuti urbani piuttosto che di “contenitori” rafforzando il ruolo del piccolo commercio;

- rafforzare la continuità delle reti ecologico-ambientali all’interno della città.

La sfida è quella di ritrovare le ragioni di creazione di valore economico, sociale e ambientale all’interno dei quartieri.

Partire dai quartieri non vuol dire evitare di affrontare i problemi della città nel suo complesso: la struttura dei quartieri interagisce invece profondamente con il resto della città, e rafforzando il tessuto locale della città, tutta la città migliora.  Un punto molto importante è, anche in questi termini, la relazione tra la città e la linea di costa: il rapporto tra città e porto, tra città e nuovo waterfront.