Sostenere l'abitare sociale

Ci prefiggiamo di rispondere al fabbisogno di edilizia sociale privilegiando il recupero di alloggi sfitti, agevolando l’accesso all’affitto a canone calmierato, e comunque limitando l’eventuale realizzazione di nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica ad aree interne al connettivo urbano, in posizione centrale e vicine ai servizi e agli spazi pubblici locali per evitare, prima di tutto, l’allontanamento e la segregazione delle fasce deboli. L’obiettivo è quello di dare risposta al bisogno di casa dall’interno della città esistente, trasformando il problema nell’opportunità di eliminare le condizioni di disagio integrando nel tessuto urbano e civile esistente le fasce più deboli di cittadini.