Osservatorio del Cambiamento Sociale

Il Distretto ha affidato al Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell'Università di Firenze la realizzazione della ricerca azione:

"Riconoscere, interpretare e agire lo sviluppo di comunità. Un percorso di ricerca azione partecipativa per la costruzione di conoscenze e competenze innovative per gli operatori nei Comuni della Spezia, Lerici e Porto Venere".

Il prodotto tangibile della ricerca sarà un Osservatorio Sociale distrettuale, simile agli Osservatori Regionali e Provinciali che sono stati realizzati in passato, non sempre con successo. L'Osservatorio rappresenta il risultato di un percorso di ricerca sul campo e di apprendimento organizzativo incentrato sullo sviluppo di comunità, la valorizzazione della cittadinanza attiva e delle risorse materiali ed immateriali del territorio locale. L'Osservatorio raccoglierà, analizzerà ed interpreterà informazioni quantitative e qualitative che permetteranno ai decisori locali ed agli operatori di conoscere in profondità i nuovi bisogni del territorio ed elaborare politiche ed interventi sociali innovativi.
Inoltre la ricerca, nel suo componente di formazione in azione, stimolerà un approccio al cambiamento organizzativo "embedded learning organization", ovvero l'organizzazione che apprende e si trasforma in risposta alle sfide del territorio e dei mutamenti sociali.
Il progetto lavorerà in una dimensione regionale, nazionale ed europea, favorendo lo scambio di buone pratiche e la progettazione condivisa, riconoscendo la centralità dei processi di valutazione di impatto delle politiche e pratiche sociali.
 

Obiettivi
L'OBIETTIVO GENERALE è fomentare una cultura organizzativa basata sulla ricerca e l'apprendimento permanente per la realizzazione dello sviluppo di comunità locali integrate e resilienti.

OBIETTIVI SPECIFICI sono:
-    RICERCA SULLO SVILUPPO DI COMUNITA' promuovere e realizzare con l'accompagnamento iniziale dell'Università di Firenze iniziative mirate di studio e di ricerca, direttamente e in collaborazione con enti pubblici diversi dal Comune, altre Univesità, Istituti di ricerca, soggetti del Terzo Settore e altri organismi di promozione sociale;
-    APPRENDIMENTO PERMANENTE SUL LUOGO DI LAVORO rafforzare l'approccio "embedded learning" e la ricerca dell'innovazione sociale nel Servizio Pubblico, in collaborazione con l'alta formazione universitaria, avviando così un processo di formazione azione sulla base di bisogni autodefiniti diretto in particolare agli operatori socio-sanitari, ma aperto al Terzo Settore, con la possibilità di trasformarlo in percorsi di alta formazione nel secondo anno
-    INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA E CON LA SOCIETA' CIVILE favorire l'integrazione e lo scambio delle informazioni tra sistema sociale e sanitario e la società civile
-    RACCOLTA ED ELABORAZIONE DATI (BIG DATA) valorizzare gli strumenti già in uso di raccolta e interpretazione dati a livello locale (ICARO, Anagrafe, INPS, ARTE, Prefettura, etc), regionale, nazionale (ISTAT) ed europeo (EUROSTAT) e creare sinergie sostenibili nella raccolta di informazioni
-    SISTEMA DI INDICATORI PER MONITORAGGIO E VALUTAZIONE elaborare indicatori e valutazioni sulla presenza, sulla qualità, sulle potenzialità innovative e sulla distribuzione dei servizi sociali sul territorio distrettuale, in relazione con la dimensione regionale, nazionale ed europea;
-  COMUNICAZIONE E DIVULGAZIONE diffondere e rendere accessibile la conoscenza prodotta alla cittadinanza tutta e ai portatori di interesse specifici, utilizzando un linguaggio divulgativo accessibile e comprensibile a tutti, pur non rinunciando alla scientificità dei dati prodotti.
-   SCAMBI DI BUONE PRATICHE favorire a livello locale, regionale, nazionale ed europeo lo scambio di informazioni e "buone pratiche"

Destinatari
Assistenti Sociali ed Operatori Sociali del Terzo Settore

Partners
Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia http://www.scifopsi.unifi.it/


SENSORI SOCIALI/PUNTO PER TE

Il progetto dei Sensori Sociali/Punto per Te nasce dall'esigenza di innovare i sistemi di osservazione e prevenzione socio-sanitaria nei Quartieri della città, in particolare quelli più periferici e più lontani dai Servizi. Si sviluppa come ampliamento del servizio di assistenza domiciliare affidato alla Cooperativa Sociale KCS e vede 16 OSS/OSA adeguatamente formate per fornire informazioni ed orientamento ai cittadini e prevenire casi di abbandono ed isolamento, soprattutto nella popolazione anziana. Le OSS lavorano in simbiosi con i Servizi Sociali e sono in grado di segnalare per tempo cittadini in difficoltà o problematiche del quartiere, per identificare insieme possibili percorsi di soluzione, anche in collaborazione con il Terzo Settore.

OBIETTIVI DEL SENSORE SOCIALE

•    Verificare lo stato di salute ed i livelli di fragilità sociale delle aree di riferimento;
•    Promuovere un lavoro integrato con la comunità per produrre effetti di salute e benessere;
•    Costruire benessere sociale a partire dalla partecipazione delle persone e delle organizzazioni di terzo settore;
•    Mettere in rete le risorse, promuovendo progetti personalizzati di supporto, anche temporaneo, per fronteggiare situazioni di disagio sociale, con particolare attenzione  ad evitare/ritardare i percorsi di istituzionalizzazione;
•    Promuovere la capacità delle persone di affrontare le problematiche del contesto sociale in cui vivono, attraverso processi di solidarietà, condivisione, collaborazione.


Destinatari
Qualsiasi cittadino o cittadina in difficoltà che abbia bisogno di orientamento nella Rete dei Servizi oppure Associazioni locali, soprattutto a base comunitaria, che intendono sviluppare progetti e azioni di sviluppo di comunità. Il progetto è iniziato in forma sperimentale nei quartieri di Fabiano e della Pieve.

Partners
Cooperativa Sociale KCS Caregivers http://www.kcscaregiver.it/

Profilo del Cambiamento Sociale 2016

E’ disponibile per il download gratuito (link qui) il primo “Profilo del Cambiamento Sociale 2016” del Distretto Sociosanitario 18. Il documento descrive attraverso numeri, analisi e contributi dei protagonisti le sfide sociali e socio-sanitarie del territorio spezzino.  
Il Profilo nasce all’interno dell’Osservatorio del Cambiamento Sociale dei Servizi Sociali del Comune della Spezia, realizzato attraverso un progetto di ricerca biennale con il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze. L’obiettivo dell’Ente è dotare i decisori delle politiche di dati ed analisi raccolti in maniera scientifica, non frutto di percezione o emergenze, e allo stesso tempo mettere a disposizione dei cittadini informazioni verificate e attendibili per la progettazione e la comprensione della propria realtà locale.
Il profilo presenta la propria metodologia della ricerca ed affronta i temi delle famiglie che cambiano ed i loro nuovi bisogni, la cura degli anziani e delle persone con disabilità, il problema della casa, la Scuola ed i giovani cittadini, il mondo del Terzo Settore ed in particolare del Volontariato ed infine la sfida della città puri-identitaria. Il profilo narra inoltre il territorio dal punto di vista degli attori sociali: Cooperative, Associazioni e cittadini che si impegnano ogni giorno per costruire un territorio a misura di tutti e dove nessuno deve rimanere indietro.
Il Profilo è un documento interattivo, che si alimenta delle esperienze e competenze del territorio, e per questo sono benvenuti suggerimenti e commenti alla mail: carlo.melani@comune.sp.it e gilda.esposito@unifi.it