Inserimento sociolavorativo

CHE COSA È E COME FUNZIONA:

E’ un servizio che prevede, a favore della persona,  l’attivazione di un percorso di inclusione all’interno del sistema produttivo.


A CHI E’ RIVOLTO:

Persone con handicap fisico e/o psichico, persone con disagio psichiatrico


CHE COSA OFFRE:

I percorsi di inserimento lavorativo si attuano attraverso i seguenti strumenti:

 

– Formazione in situazione per l’acquisizione di capacità lavorative attraverso la permanenza in ambienti di lavoro responsabilizzanti;

 

– Borsa lavoro per l’apprendimento di mansioni specifiche e il raggiungimento di adeguate capacità produttive;

 

– Esperienza socializzante in ambienti di lavoro, senza l’obiettivo dello sbocco occupazionale.


MODALITÀ DI ACCESSO:
(come fare/requisiti)

Al servizio si accede su proposta dei Servizi dell’ ASL.
 
DOVE RIVOLGERSI:

Sportello di Cittadinanza.


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA:

Modulistica Interna.

 

NOTE:

L’inserimento socio lavorativo non determina acquisizione di alcun diritto di ordine economico e/o giuridico nei confronti dell’azienda/ente ospitante, né determina il costituirsi di un rapporto di lavoro.
E’ predisposto un progetto individualizzato con definizione degli obiettivi  d’ inserimento e sottoscritto  un atto di impegno tra le parti.
Durante tutto il periodo di inserimento l’utente gode di una copertura assicurativa e di un incentivo economico.
L’accesso al servizio viene valutato dalla Equipè Integrata Disabili

 

INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA:

Il progetto di inserimento, ed il Piano di lavoro personalizzato è concordato con il servizio competente dell’A.S.L. n. 5.