Residenzialità temporanea

CHE COSA È’ E COME FUNZIONA

E’ un servizio di supporto alla domiciliarità


A CHI E’ RIVOLTO

Le persone con età uguale o maggiore a 65 anni. Le persone affette da patologie psichiatriche, da dipendenza e da AIDS e le persone con età inferiore ai 65 anni, ma con patologie assimilabili a quelle caratterizzanti l’età geriatrica, possono accedere previa valutazione dell’Unità di Valutazione Multidimensionale.


CHE COSA OFFRE

Il servizio di residenzialità temporanea, già sollievo, consiste in un ricovero temporaneo, finalizzato ad aiutare e supportare i familiari nel lavoro di cura.

MODALITÀ DI ACCESSO

La domanda di accesso può essere presentata dall’utente  oppure da un familiare, con il consenso informato della persona interessata, oppure dal  rappresentante legale.

DOVE RIVOLGERSI

Per il ritiro della modulistica occorre rivolgersi allo Sportello di Cittadinanza  o presso il Punto Unico di Accesso in Via XXIV Maggio n. 139 il lunedì ore 10.00 - 12.00 e il giovedì ore 14.30 – 16.30.

La Scheda di Accesso, l’ attestazione I.S.E.E. e DSU devono essere consegnate al Punto Unico di Accesso


QUANTO COSTA
L’interessato deve compartecipare al costo del Servizio sulla base dell’ I.S.E.E. del proprio nucleo famigliare.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Scheda di accesso

In caso di richiesta di integrazione retta è necessario allegare:

Attestazione I.S.E.E. e DSU.

INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA

Il servizio si avvale della collaborazione del Servizio Anziani dell’A.S.L. n. 5