Domande frequenti - FAQ

Documenti Anagrafe - Informatori

D: Devo chiedere la residenza dove devo andare?

R: Deve recarsi all’ufficio anagrafe del Comune della Spezia, Piazza Europa 1. 


D: Quali documenti occorre presentare all’ufficio anagrafe?

R: E' necessario presentare atto di proprietà o contratto di locazione dell’immobile, un documento di identità e, nel caso in cui si raggiunga qualcuno già ivi residente, l’eventuale assenso della persona a cui ci si aggrega. 


D: Ma è la Polizia Municipale che rilascia la residenza?

R: No, a certificare la residenza sono gli ufficiali di anagrafe. La Polizia Municipale, su richiesta dell’ufficiale d’Anagrafe, effettua accertamenti e chiede informazioni al fine di appurare se il richiedente risieda effettivamente nel luogo indicato nell’atto di domanda della residenza. Per evitare l’eventuale respingimento della domanda, perché non reperito, ricordi di indicare il proprio nome sulla buchetta della posta e soprattutto sul campanello. 


D: La Polizia Municipale rilascia certificati di residenza o stati di famiglia?

R: No, tutti i certificati anagrafici vengono emessi esclusivamente dagli ufficiali di anagrafe. 


D: La comunicazione di cessione di fabbricato va consegnata alla Polizia Municipale?

R: Solo nel caso in cui nel Comune ove si trova l’immobile interessato, non sia presente l’ufficio di pubblica sicurezza (Questura o Commissariato di P.S.). Nel caso della Spezia, le comunicazioni di cessioni di fabbricato vanno presentate alla locale Questura. 


D: Una persona che viveva assieme a me ( oppure in una casa di mia proprietà) ha lasciato definitivamente l’abitazione ma risulta ancora residente; come mi devo comportare?

R: Al fine di ottenere la cancellazione anagrafica, può segnalare sia alla Polizia Municipale che all’ufficio Anagrafe l’avvenuto definitivo allontanamento della persona. 


D: Sono extracomunitario e mi hanno detto che per ottenere il permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare, devo presentare il certificato di idoneità dell’alloggio in cui abiteremo, cosa devo fare?

R: Deve presentare richiesta su apposito modulo ( che è possibile scaricare dal sito) all’ufficio Immigrazione della Questura di Viale Italia. Per ridurre i tempi di attesa, è consigliabile allegare una planimetria catastale, in scala, dell’alloggio interessato. Ricordi altresì che occorrono nr. 2 marche da bollo da euro 16,00 cad., che andranno applicate una alla domanda e una al certificato richiesto (a cura dell'ufficio). 


D: Ho la necessità di fare autenticare la mia firma, in quanto, per motivi fisici, non riesco ad andare personalmente a riscuotere benefici economici quali pensioni, contributi, ecc. e quindi ho la necessità di delegare qualcuno; come posso fare?

R: Fermo restando che il richiedente deve essere capace di intendere e volere e quindi l’impedimento deve essere di tipo fisico, previo appuntamento telefonico, è possibile concordare con l'Ufficio Immigrazione un incontro a casa del richiedente, in Ospedale o in Casa di riposo per l’autenticare della firma sul documento interessato (che si deve già possedere). 


D: Mi hanno chiesto di dimostrare l'esistenza in vita di un mio congiunto, cosa devo fare?

R: Previo appuntamento telefonico, è possibile concordare con l'Ufficio Informatori un incontro a casa del richiedente, in Ospedale o in Casa di riposo affinché venga accertata l'esistenza in vita del congiunto. 


D: Devo rinnovare o chiedere la Carta d'Identità e, per gravi motivi fisici, non riesco a recarmi personalmente agli Uffici dell'Anagrafe; cosa posso fare?

R: Deve fare richiesta all'ufficio Anagrafe, tramite un parente o conoscente o curatore, affinché la Polizia Municipale possa venire a consegnare la carta d’identità al domicilio. In quell’occasione verrà verificata anche la capacità o meno di apporre la firma sulla Carta d'Identità. Una volta verificato il sussistere dei motivi che impediscono il ritiro del documento presso l’ufficio anagrafe, la carta d’identità viene consegnata direttamente dall’agente incaricato. In assenza di motivazione il cittadino verrà invitato a ritirare il documento presso l’ufficio anagrafe. 


D: Voglio accedere agli atti amministrativi riguardanti la mia pratica di residenza; a chi devo presentare la domanda?

R: L’istanza va presentata all’ufficio Anagrafe.