Domande frequenti - FAQ

Educazione Stradale

Dal 19 gennaio 2013 non sarà più possibile conseguire il patentino (o meglio certificato d’ idoneità alla guida) a seguito del Decreto Legislativo 18/04/2011 n. 59 (Attuazione delle direttive 2006/126/CE e 2009/113/CE concernenti la patente di guida).

Con la nuova direttiva comunitaria si introduce, per tutto il territorio dell’ Unione Europea, l’ obbligo di conseguire la patente di guida AM per chiunque intenda condurre ciclomotori, fissando l’ età minima a sedici anni, ma con la possibilità per ogni singolo Stato di abbassare l’ età minima a quattordici anni. Si tratta di una facoltà concessa per non stravolgere le abitudini di guida di quegli Stati, come l’ Italia, dove praticamente da sempre il quattordicenne può condurre il ciclomotore.


D: A cosa serve la patente AM ?

R: Serve alla guida di ciclomotori con 2 ruote, 3(ape) o 4 ruote (minicar). Dal 19/01/2013 sostituisce il certificato d’ idoneità alla guida – “patentino”.


D: Chi è esentato dal possesso della patente AM ?

R: Chi già possiede una patente, di qualunque categoria superiore.


D: A che età si può prendere la patente AM ?

R: A partire dal quattordicesimo anno di età. Tuttavia fino a 16 anni la patente AM abilita alla guida dei ciclomotori solo in Italia.


D: Che validità ha la patente AM ?

R: Come la validità della patente A, quindi vale 10 anni per chi ha meno di 50 anni , 5 fino ai 70 , 3 fino a 80 e poi 2 anni.


D: Come si consegue la patente AM ?

R: Tramite esame di teoria ed esame di guida


D: Chi organizza i corsi ?

R: Nessuno, il corso di frequenza obbligatorio non è più previsto. Si può frequentare un’ autoscuola, come per le altre patenti, o studiare da privatista. Viene quindi a meno la funzione precedentemente svolta dalle istituzioni scolastiche.


D: Chi ha il certificato di idoneità alla guida (patentino) cosa deve fare ?

R: Assolutamente nulla, mantiene la sua validità.


D: Se perdo il patentino cosa succede ?

R: Occorre chiedere il duplicato, ma invece del cosiddetto patentino verrà rilasciata la patente AM.


D: Cosa potranno fare le scuole ?

R: Educazione Stradale, ed in questo caso anche eventuali lezioni di preparazione per consentire ai ragazzi di presentarsi come privatisti. Tali lezioni non devono essere assimilate a quelle delle autoscuole.


D: Sono referente della scuola, come posso contattare il personale di PM per le lezioni di educazione stradale ?

R: Per ogni ordine e grado di scuola è necessario contattare telefonicamente la Centrale Operativa che provvederà ad inoltrare la chiamata a chi di competenza. Tali lezioni saranno possibili se, nel Piano di Offerta Formativa dell’ Istituto , sono inseriti progetti di Educazione stradale e/o alla legalità


D: Quante volte, il personale di PM incontra la classe, per gli incontri di educazione stradale ?

R: Di solito l’ incontro è unico nell’ anno scolastico ed ha una durata di due ore, a richiesta del personale docente, e vista la disponibilità del personale operante, si possono incontrare bimbi e ragazzi anche per esercitazioni pratiche.