Inaugurata la nuova sede della Polizia Locale della Spezia

  • 31/05/21 9.11
  • Redazione

La Spezia, 31 maggio 2021 - È stata inaugurata questa mattina dal Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini la nuova sede della caserma della Polizia Locale. All’inaugurazione erano presenti anche il Comandante del Corpo Francesco Bertoneri, l’assessore alla Sicurezza Filippo Ivani, l’assessore ai Lavori Pubblici Luca Piaggi e il Prefetto Maria Luisa Inversini.

“L’inaugurazione della nuova caserma della Polizia Locale è il connubio perfetto di grande sinergia fra un miglior utilizzo del patrimonio, i lavori pubblici e il reparto della Polizia Municipale – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – La nostra Città aveva bisogno di un cambio di passo nella sicurezza con una Polizia Locale maggiormente efficiente e presente sul territorio. Proprio per ottenere una migliore operatività da parte dei nostri agenti, che fin dal primo giorno ho ringraziato e ringrazio per la grande collaborazione dimostrata con questa Amministrazione, abbiamo pensato a come migliorare la qualità della loro vita lavorativa in sinergia anche con le sigle sindacali. Per anni si è cercato, senza alcun risultato, un nuovo spazio per la caserma in via La Marmora, ma con il nostro insediamento è stata trovata una soluzione che finalmente consente di avere una sede dedicata alle esigenze della caserma – dagli uffici per il pubblico, agli archivi, gli spogliatoi, celle dignitose per i fermati, la sala della videosorveglianza cittadina – ammortizzando i costi pubblici complessivi. Con una permuta di due edifici scolastici dismessi di proprietà con l’immobile di viale Amendola abbiamo fatto un’operazione a costo zero per trasformare l’edificio in una Caserma di alto profilo grazie alla sinergia fra i lavori pubblici e chi tutti i giorni ci avrebbe lavorato con una ristrutturazione senza precedenti. Quello della nuova Caserma è un progetto seguito dalla nostra Amministrazione dalla A alla Z, come la rivoluzione nella sicurezza urbana: il terzo turno della Polizia Locale, gli investimenti tecnologici e l’installazione di oltre 130 telecamere, l’istituzione del poliziotto di quartiere, una fattiva collaborazione con le altre Forze dell’Ordine e maggiori presidi sul territorio con l’aiuto dell’associazionismo hanno infatti garantito una progressiva diminuzione dei reati sul territorio come certificato dalla Prefettura. I locali di via La Marmora – conclude il Sindaco – saranno destinati a diventare sede di SpeziaRisorse e Atc Mobilià e Parcheggi con un doppio obiettivo: da una parte ribadire la presenza pubblica nel quartiere Umbertino, già interessato da diversi interventi di riqualificazione importanti, e il risparmio di denaro pubblico in affitti e imponenti costi di ristrutturazione previsti nelle attuali sedi. Un esempio, concreto, di buona amministrazione. Il mio ringraziamento va all’Assessorato ai Lavori Pubblici di Luca Piaggi, all’Assessorato alla Sicurezza di Filippo Ivani, al Comandante Pagliai che fino a pochi mesi fa è stato lo storico comandante del Corpo e che ha seguito progressivamente i lavori alla nuova Caserma e il Comandante Bertoneri che da oggi si insedia nella nuova centrale operativa.”

La caserma del corpo VV.UU. venne alloggiata, nei primi anni 80 del secolo scorso, nei locali di Via La Marmora dove ancora oggi si trova, in luogo del vecchio comando dei vigili del fuoco. Le attività del corpo hanno, nel tempo, richiesto spazi sempre maggiori, ma le dimensioni dell’immobile piuttosto contenute e la scarsa superficie degli spazi esterni, destinati al parco automezzi in dotazione, non hanno consentito alcun adeguamento degli uffici e dei parcheggi alle nuove necessità. La ricerca di un sito adeguato si è scontrata, nel corso degli anni, con la scarsa disponibilità di idonei locali collocati in posizione baricentrica rispetto al perimetro urbano. Con l’insediamento dell’Amministrazione Peracchini, si è cercato di acquistare un immobile adeguato che è stato individuato nei locali già in uso al servizio tecnico della Provincia di Viale Amendola, con la possibilità di utilizzare un ampio parcheggio esterno: un edificio che ha un’area complessiva di mq 1500 ca. Le condizioni dei locali hanno richiesto una serie di interventi manutentivi ed una diversa distribuzione degli spazi per renderli funzionali alle esigenze richieste con particolare riferimento alla realizzazione di nuovi servizi igienici e spogliatoi con annesse docce. È stata modificata l’impiantistica elettrica e la rete dati e un’altra serie di interventi per migliorare la fruibilità, funzionalità dei locali e soprattutto l’innovazione tecnologica.

Gli interventi effettuati sono stati la demolizione di tramezze e di murature portanti per la creazioni di spazi adeguati, la realizzazione di nuovi servizi igienici a norma per l’utilizzo da parte di persone diversamente abili e ripristino di parte degli esistenti; nuove tubazioni di scarico; nuovi impianti elettrico e di adduzione idrica; la fornitura e posa in opera di alcuni infissi anche tagliafuoco (porte); interventi minimali per l’impermeabilizzazione di parte della terrazza di copertura; la realizzazione di nuova recinzione in pannelli ciechi e di 2 nuovi cancelli esterni, il tutto in acciaio zincato; la realizzazione di tutte le opere necessarie a realizzare la camera di sicurezza; la fornitura e posa all’esterno di una pensilina metallica per il ricovero dei motocicli di servizio; inoltre è stata modificata e integratala rete dati; l’installazione di telecamere dell'impianto antintrusione; e l’aumento potenza elettrica, e il posizionamento di colonnine per la ricarica delle auto elettriche.

L’importo dei lavori è stato di € 660.000,00