Firmata la convenzione per formalizzare l'attività operativa del cane antidroga

  • 22/06/22 14.30
  • redazione
  •   SpeziaNET

La Spezia, 22 Giugno 2022 - Questa mattina a Palazzo Civico della Spezia è  stata firmata una convenzione per formalizzare l'attività operativa del cane antidroga, l’agente Jazz, che è entrato in servizio il mese scorso.

Jazz infatti sarà utilizzato non solo nel Comune della Spezia ma anche nei comuni di Sarzana, Lerici, Porto Venere  e Riccò del Golfo.

Hanno firmato il documento Pierluigi Peracchini Sindaco della Spezia, Leonardo Paoletti Sindaco di Lerici, Loris Figoli Sindaco di Riccò del Golfo, Emilio Di Pelino vice Sindaco di Porto Venere e Stefano Torri assessore alla sicurezza del Comune di Sarzana. Erano presenti i comandanti dei corpi di polizia locale dei vari comuni e l’agente Jazz.

 

In un mese di attività il cane Jazz, grazie al suo fiuto, ha consentito il sequestro di oltre 600gr di sostanze stupefacenti,. In particolare 355,81 gr di hashish a seguito di una perquisizione in una abitazione di via Volta e 225,97 di marijuana in un appartamento di via Rossi. Intensa anche l’attività soprattutto nei parchi giochi cittadini dove è posta grande attenzione vista la presenza di molti minori.

L’attività di Jazz ha portato a 5 segnalazioni in Prefettura, 4 denunce a piede libero e al sequestro complessivamente di 625 gr di sostanza stupefacente

 

 Di seguito  il testo della convezione.

 

Convenzione

 

  1. Premessa

 

La presente convenzione segue l’accettazione della richiesta, presentata dai comuni della Spezia, Sarzana, Lerici, Portovenere e Riccò del Golfo, di ammissione al finanziamento decretato dal Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e Finanze, per iniziative di prevenzione e contrasto della vendita e dello spaccio di sostanze stupefacenti (art. 1, comma 540, legge n. 160/2019 – e successiva circolare n° 11001/123/111 Uff. II – Ord. E Sic. Pubb., datata 11 agosto 2021 indirizzata ai sig.ri Prefetti e conseguente nota della prefettura della Spezia datata 09 settembre 2021).

Parte del finanziamento è stato utilizzato dal Comune della Spezia per acquistare ed addestrare un’unità cinofila per ricerca di sostanze stupefacenti da dotare al Comando di Polizia Locale della Spezia; recentemente si è concluso il periodo di addestramento del cane e quello dei conduttori, individuati in due agenti di detto Comando.

Richiamati integralmente gli intendimenti contenuti nella richiesta di ammissione al finanziamento sopra indicato, queste Civiche Amministrazioni intendono sottoscrivere il presente atto per dare operatività al progetto de quo.

 

 

  1. Oggetto della convenzione

 

Il presente protocollo d’intesa è finalizzato a definire:

  • Attività congiunte tra operatori delle Polizie Locali ed obbiettivi;
  • Modalità operative dei servizi congiunti;
  • Distribuzione delle quote di finanziamento;
  • Rendicontazione e verifica degli obbiettivi raggiunti

 

 

III. Attività congiunte tra operatori delle Polizie Locali ed obbiettivi

 

Impregiudicate le attività che ogni singola Amministrazione firmataria intende mettere in campo per contrastare la vendita e lo spaccio di sostanze stupefacenti, il Comune della Spezia si impegna a mettere a disposizione degli altri Comuni personale qualificato, comprensivo dell’unità cinofila, per attività di controllo e repressione del fenomeno.

Tali unità opereranno unicamente insieme al personale del comune ospitante, pianificando i servizi e condividendo gli obbiettivi.

Data l’esperienza maturata negli anni dal personale del Comando di Polizia Locale della Spezia, gli operatori dell’Area Sicurezza, preliminarmente, sono a disposizione per eventuali incontri con il personale degli altri Comandi per rivisitare la normativa riguardante le sostanze stupefacenti ed i relativi atti da redigere.      

 

  1. Modalità operative dei servizi congiunti

 

I rapporti tra i partner si svilupperanno secondo le seguenti modalità:

-       Preliminarmente saranno svolti incontri bilaterali tra gli Ufficiali di riferimento del Comando di Polizia Locale della Spezia con il personale degli altri Comandi: in tale sede detto personale dovrà portare l’elenco degli obbiettivi del proprio territorio (ad es. scuole, luoghi di ritrovo della popolazione giovanile, luoghi indicati come possibili teatri di spaccio) e, in base a detto elenco verrà stilato un cronoprogramma di massima. In tali incontri saranno anche pianificati tutti gli aspetti pratici e logistici dei servizi, che varieranno in base agli obbiettivi, e saranno predisposti i necessari stampati;

-       Potranno essere svolti sopralluoghi congiunti propedeutici alla pianificazione sul campo dei servizi;

-       Alla data ed all’ora stabilita per il servizio, personale della PL della Spezia, due operatori in divisa con auto con livrea d’istituto unitamente all’unità cinofila, si recherà presso il Comando di PL del comune interessato e prenderà i dovuti contatti;

-       Il servizio sarà svolto dagli operatori in divisa, comprensiva di arma d’ordinanza e dispositivi di protezione individuale, salvo particolari operazioni concordate che potrebbero necessitare di personale in abiti civili.

-       Prima dell’inizio dei servizi il Comando di Polizia Locale della Spezia invierà le opportune comunicazioni alla Prefettura in ordine ai nominativi del personale che opererà nel territorio di altre amministrazioni e le date dei servizi;

-       In base agli accordi sopra indicati, conclusi ai sensi dell’art. 4 p.to 4, lett. C, Legge 65/1986, il personale operante in altro territorio comunale manterrà le qualifiche di PS e PG, procedendo a compiere le attività ed a redigere i conseguenti atti che discendono da dette qualifiche, compresi gli atti urgenti indirizzati alla locale Procura della Repubblica. Detti atti saranno firmati congiuntamente dagli operatori delle Amministrazioni interessate al momento.

-       Rimarranno in capo ai Comandi ospitanti le procedure per l’invio delle segnalazioni all’Autorità Giudiziaria ed alla Prefettura, nonché i possibili atti successivi anche delegati.

-       Fatte salve le operazioni di contrasto allo spaccio che ogni singola amministrazione vorrà autonomamente mettere in atto con il proprio personale, i servizi congiunti saranno effettuati fuori dall’orario di servizio; per il pagamento delle prestazioni straordinarie le Amministrazioni dispongono di una somma derivante dal bando sopra indicato e distribuita secondo i criteri indicati nel paragrafo successivo.

-       Ogni amministrazione rimarrà responsabile di possibili infortuni occorsi ai propri dipendenti così come di possibili danni alle attrezzature ed ai veicoli. 

 

 

  1. Distribuzione delle quote di finanziamento

 

Il finanziamento prevede una quota parte di € 27.000 lordi da impegnare per il pagamento delle ore di servizio effettuato, fuori dal normale orario di servizio, dal personale della PL per le finalità sopra descritte.

La suddivisione di tale somma viene effettuata in base al contingente numerico dei singoli Comandi, tenendo conto che ogni servizio effettuato con l’unità cinofila comporterà l’utilizzo di due operatori del comune della Spezia quali conduttore e co-conduttore della stessa.   

 

ENTE

QUOTA BUDGET

Comune della Spezia

€ 19.735

Comune di Sarzana

€ 2795

Comune di Lerici

€ 3725

Comune di Portovenere

€ 560

Comune di Riccò del Golfo

€ 185

TOTALE DEL PROGETTO

€ 27.000

 

Le somme sopra riportate rappresentano la ripartizione attribuibile ai singoli Comuni in base al numero di addetti interessati: queste, una volta erogate dal Ministero, saranno distribuite dal Comune della Spezia agli altri Comuni, a consuntivo dei servizi effettuati entro il 01/11/2022; eventuali eccedenze saranno ridistribuite per ulteriori servizi.

 

VI.  Rendicontazione e verifica degli obbiettivi raggiunti

 

Entro il 30 novembre c.a. le Amministrazioni sottoscriventi si impegnano a rendicontare i servizi svolti per poter fornire all’Ente erogatore un completo report delle spese sostenute e degli obbiettivi raggiunti.