Giornata internazionale della Donna: ecco il calendario delle iniziative dedicate all’8 marzo

  • 07/03/18 11.55
  • redazione
  •   SpeziaNET

La Spezia, 7 marzo 2018 – E’ stato presentato stamane presso la Sala Multimediale del Comune della Spezia il ricco programma di iniziative ed eventi messo a punto in occasione dell’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna. Alla conferenza stampa erano presenti il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, l’Assessore alle Pari Opportunità Giulia Giorgi e la dottoressa Maria Antonietta Banchero, Direttore Sanitario dell’ASL 5 Spezzino..

Tante anche le rappresentanti delle Associazioni cittadine coinvolte nel programma dedicato all’8 marzo: dall’UDI, che nel 2018 festeggia i 30 anni di attività, alla Consulta Provinciale Femminile, fino alla Casa delle Donne e al Centro Antiviolenza “Irene”. In prima linea anche Auser, Anteas e Ada, la Consulta delle Elette e il Comitato Impresa Donna Cna La Spezia.

“L’8 marzo ci occorre non solo per ricordare le conquiste sociali, economiche e politiche delle donne – ha detto il Sindaco Pierluigi Peracchini - ma soprattutto per riflettere sulle discriminazioni e sulle violenze di cui le donne ancora oggi soffrono.  Alle donne spetta un compito molto difficile: perché una società non ancora bene organizzata qual è la nostra, affida loro in modo prevalente l’educazione dei figli, la cura degli anziani e dei portatori di invalidità. Con fatica e nel silenzio, è proprio su di loro che grava il maggior peso della crisi economica, e al tempo stesso sono le donne ad essere garanzia di coesione sociale e di solidarietà. Per questo motivo, non posso che ringraziare tutte le mie concittadine per la loro determinazione e il loro coraggio, perché sono i veri pilastri della nostra società”.

“Oggi, 8 marzo, festeggiamo la Donna, le sue conquiste sociali politiche e soprattutto la sua umanità, la sua dolcezza, i suoi silenzi e le sue sconfitte – ha sottolineato l’Assessore Giulia Giorgi - Occorre un impegno forte e concreto contro le discriminazioni e le violenze, ed è necessario creare una società capace di ragionare sull'importanza delle donne all'interno della società.  La scuola e le istituzioni sono i mezzi attraverso i quali comunicare, insegnare e sostenere i valori dell’uguaglianza tra uomo e donna”.

“La violenza contro le donne è un grave problema di salute pubblica, ed è espressione di un crescente disagio e squilibrio culturale – ha spiegato Maria Antonietta Banchero, Direttore Sanitario dell’Asl5 “Spezzino” –. Non meno importante è la ‘violenza assistita’ che subiscono i figli delle donne vittima di abusi. Il lavoro di rete è una priorità, e attraverso la rete dobbiamo creare servizi che collochino la persona al centro degli interventi e azioni che aiutino le vittime a un ritorno nel quotidiano. L’Asl5 è promotrice dell’attività della rete e sostenitrice del lavoro integrato con le istituzioni e le associazioni. L’Assemblea legislativa della Liguria, con due ordini del giorno approvati il 5 dicembre 2017, ha inserito nel Piano Socio Sanitario Regionale 2017-2019 due temi fondamentali: la violenza contro le donne e la medicina di genere. Il primo prevede che le donne vittime di violenza possano accedere al Pronto soccorso in codice giallo indipendentemente dalle diagnosi successive, per far sì che vengano prontamente visitate e ascoltate, attraverso la realizzazione di specifici percorsi dedicati ad accogliere e ad assistere le vittime in modo concreto. Il secondo valorizza la medicina attenta alla persona, donna e uomo, in tutto il corso della sua vita. La Medicina di genere è la ‘misura’ della qualità, dell’efficacia e dell’equità del nostro sistema sanitario”.

L’Asl5, dal 16 al 22 aprile organizza la “Settimana della salute della donna”: nelle Strutture Ospedaliere saranno offerte gratuitamente prestazioni ambulatoriali per promuovere la salute della donna.

Ecco nel dettaglio il calendario di tutti gli eventi in programma: si comincia domattina, giovedì 8 marzo, alle ore 11 presso la Sala Multimediale, al 1° piano di Palazzo Civico, dove il Sindaco Peracchini e la Giunta comunale incontreranno le dipendenti del Comune. Dalle 10 alle 12 la Giornata Internazionale della Donna avrà come scenario Piazza Europa, con una piccola “infiorata” che vedrà protagonisti i bambini delle scuole primarie cittadine: per terra sarà steso un grande tappeto verde con la scritta “8 marzo, la forza delle donne”, mentre i bimbi intoneranno canti e letture dedicate.

Alle 16,30 presso il Centro Allende le donne del centro antiviolenza “UDI telefono donna” festeggiano i 30 anni di attività

Si prosegue nel pomeriggio dell’8, alle ore 17, con un’iniziativa promossa dal Comitato Impresa Donna CNA La Spezia con il patrocinio del Comune: presso l’Urban Center di via Carpenino sarà proiettato il film “Joy”, ad ingresso libero. "Un incontro leggero, pensato per passare in compagnia qualche ora, - ha detto Cristina Poletti, Presidente del Comitato Impresa Donna -, che vuole però portare attenzione all’importanza che ha l’occupazione, anche attraverso il lavoro autonomo, per le donne. L’autonomia lavorativa ed economica rende, infatti, la donna libera e in grado di reagire a situazioni di disagio e pericolo. Parleremo alle donne che decidono di cambiare vita e fondano una startup, alle donne che vogliono fare carriera all’interno della loro azienda, donne che perseguono un progetto. Obiettivi che possono avere forme e ambizioni diverse ma che si basano tutti sulla capacità di emanciparsi attraverso il lavoro. Il film è ispirato alla storia vera di Joy Mangano, la donna che inventò il Miracle Mop e riuscì a diventare un’imprenditrice di successo. È la storia di una donna che fa della sua creatività una risorsa e un lavoro, che non si arrende con coraggio e tanta forza di volontà".

Ma la Giornata dedicata alla Donna non finisce l’8 marzo: sabato 10 alle ore 17, presso la Sala Dante in via Ugo Bassi n. 4, il Lions Club Roverano organizza una conferenza sul tema “La pelle è lo specchio dei nostri sentimenti, del nostro stato di salute… il percorso delle nostre relazioni”, relatrice la Dottoressa Dermatologa Maria Letizia D’Errigo. L’evento è patrocinato da Comune della Spezia, ASL 5 Spezzino e Soroptimist Club Apuana.

Infine, martedì 13 marzo alle ore 17.30, presso la Sala Consiliare della Provincia, avrà luogo la consegna del premio “Una donna per la Spezia”, giunto quest’anno alla sesta edizione, a cura della Consulta Provinciale Femminile. L’evento, patrocinato dal Comune della Spezia, vedrà la presenza dell’Assessore Giulia Giorgi, della Presidente della Consulta Provinciale Eliana Bacchini e della Vice Presidente Anna del Sere Cerchi. Il riconoscimento, istituito nel 2013 per premiare una donna della nostra Provincia che abbia contribuito, con il suo lavoro e il suo impegno, allo sviluppo e al bene del territorio, è stato assegnato nelle precedenti edizioni a Ebe Cozzani Livolsi (2013), Francesca Cozzani (2014), Fiammetta Gemmi (2015), Rosanna Stretti e Diana Brusacà (2017).