Il Sindaco Peracchini incontra il nuovo direttore di ASL5 Paolo Cavagnaro

  • 11/01/21 12.32
  • redazione

La Spezia, 11 gennaio 2021 – Questa mattina il Sindaco Pierluigi Peracchini ha ricevuto a Palazzo Civico il nuovo direttore di ASL5 Paolo Cavagnaro.

“Un incontro molto cordiale e fruttuoso che ha messo immediatamente in luce le esigenze della nostra sanità cittadina che, insieme, con grande spirito di collaborazione, sono certo riusciremo a traguardare. L’emergenza Covid-19 è stata affrontata da tutto il personale sanitario e sociosanitario di Asl5 in modo eccezionale: tutti hanno dimostrato grande spirito di sacrificio e abnegazione nelle varie fasi dell’emergenza e durante i cluster che hanno colpito la nostra comunità. I punti di forza sono stati senza dubbio anche i vari drive-through sparsi nella Città che hanno permesso un costante monitoraggio della situazione epidemiologica e una risposta immediata ai cittadini che necessitavano del tampone. Ora siamo in una nuova fase che è duplice: da una parte la necessità di continuo monitoraggio e gestione dell’emergenza, con la prevenzione, le cure dei contagiati e l’isolamento dei positivi, dall’altra la vaccinazione contro il Covid-19. Alla Spezia la somministrazione dei vaccini è stata a ritmo continuo, e siamo in attesa delle nuove dosi da parte del Governo perché si continui senza perdere neppure un minuto, procedendo a tappeto nella vaccinazione degli operatori sanitari e degli ospiti nelle Rsa, per poi continuare con il resto della popolazione. ASL5 ha chiesto di poter prorogare l’utilizzo degli spazi del Comune all’area ex Fitram proprio per impiegarli nella vaccinazione, e ovviamente siamo assolutamente disponibili: la battaglia contro il Covid ci deve vedere tutti protagonisti e la chiave di volta è la massima collaborazione fra istituzioni. Chiaramente, ASL non vive solo di emergenze ma anche di ordinaria amministrazione: tra i punti sollevati, ho chiesto che per evitare assembramenti si proceda con la possibilità di inviare via email o via posta i referti delle analisi, così chi lo desidera, possa evitare di recarsi in ASL. La disponibilità del direttore Cavagnaro è stata massima e credo che, insieme, riusciremo a continuare a migliorare la sanità cittadina e affrontare soprattutto la fase della vaccinazione al meglio.”