Il laboratorio dello sviluppo economico partecipa alle attività di promozione del sistema di “distretto della subacquea”

  • 28/11/19 19.30
  • redazione

La Spezia, 28 novembre 2019 - Il Laboratorio dello sviluppo economico ha incontrato oggi, a Palazzo Civico, la Regione Liguria alla presenza del Direttore del Dipartimento Ambiente e territorio, Adriano Musitelli, per dare possibilità alle aziende del territorio di aderire al costituendo Distretto Ligure della subacquea.
È stato firmato il 25 luglio di quest’anno dal Comune della Spezia, insieme ad altri soggetti pubblici e privati del territorio regionale, il protocollo di intesa per la promozione del sistema di Distretto Ligure della subacquea, promosso dall’Assessore Giacomo Raul Giampedrone. La finalità è quello di integrare e mettere in rete una serie di soggetti pubblici e privati con l’obiettivo comune di mettere a sistema le proprie risorse e competenze per valorizzare le attività istituzionali ed economiche legare alla subacquea, in un’ottica di sviluppo sostenibile correlato alle specificità territoriali.
Un possibile sviluppo delle attività legate subacquea in un’ottica di distretto rappresenta un fattore di attrazione, non solo per i produttori e per i rivenditori di attrezzature e servizi, ma anche per l’indotto rappresentato dalle strutture ricettive e di accoglienza.
Il Laboratorio dello sviluppo economico si è quindi voluto fare da tramite tra la Regione e le aziende del territorio, per favorire la più ampia partecipazione delle aziende locali.
L’Assessore Genziana Giacomelli ha convocato quindi tutti i soggetti del Laboratorio Sviluppo economico composto da Enti, Associazioni e sindacati del territorio, gli enti e le aziende del “laboratorio – tavolo ricerca” oltre a tutti i soggetti che avevano già manifestato un interesse diretto al progetto Simulatore abissale promosso dal Comsubin. In un’ottica di rete l’Amministrazione ha invitato all’incontro anche tutti dei soggetti della Provincia della Spezia che a vario titolo hanno già aderito al Protocollo di costituzione del Distretto (Autorità di sistema portuale della Spezia, M.M-Comsubin, Parco Naturale Regionale Comune di Portovenere, Oasi Blu Diving Center Srl, 5 Terre Accademy, Associazione Cinque Terre sotto il mare, Cantiere della Memoria, Lega Navale Italiana Sezione di Lerici).
All’incontro hanno partecipato anche numerose aziende, alcune delle quali hanno presentato formale domanda adesione al distretto della Subacquea quali Edgelab Srl, Rina Service SpA, B.A. Marine Srl e Submariner srl, Drafinsub srl, SITEM srl e A.A.S.P.I. - ASSOCIAZIONE DELLE ATTIVITA’ SUBACQUEE PROFESSIONALI ITALIANE, Lega Navale Italiana e Art Sub Srl.
“L’unione fa la forza, per i territori è un principio irrinunciabile – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – questo Protocollo promosso dall’Assessore Giampedrone ha un grande obiettivo, ovvero mettere a sistema le grandi risorse e talenti che il nostro territorio offre legate all’economia della subacquea. Il Comune della Spezia, e in particolare l’Assessorato della Vice Sindaco Giacomelli, sarà un facilitatore per promuovere la più ampia e fruttuosa partecipazione e sinergia di tutti gli enti, pubblici e privati, coinvolti.”
“La logica del distretto è l’unica in grado di garantire- dichiara l’assessore Giacomelli - per realtà così complesse ed eterogenee come il mondo della subacquea un sistema di coordinamento che possa incanalare le expertise, professionalità ed eccellenze verso progettualità e obiettivi comuni. Le potenzialità del settore sono enormi, soprattutto nel nostro territorio, e la presenza così numerosa di imprese presenti oggi all’incontro dimostra che c’è anche da parte delle aziende l’esigenza di un lavorare di più in un’ottica di filiera. L’auspicio è che si possa ora lavorare su progetti comuni”