CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea

  • 25/02/21 0.20
  • redazione

 

25 febbraio 1964
Cassius Clay vs Sonny Liston

 

Il CAMeC ricorda il celeberrimo incontro

con un’opera di Jean-Michel Basquiat

e una mostra di inediti

a cura di Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati

con la collaborazione di Cristiana Maucci e Barbara Viale




La Spezia, 25 febbraio 2021 - “Nel giorno dell’anniversario del primo incontro fra i due giganti del pugilato, Liston e Clay, la nostra Città annuncia la prossima mostra al Centro d’Arte Moderna e Contemporanea  che ospiterà un’opera di Basquiat che immortala il celeberrimo incontro – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – nella speranza che le condizioni dell’emergenza Covid-19 lo permetteranno, la mostra che ospiterà il Basquiat permetterà di ammirare anche gli inediti della Collezione Cozzani in una cornice espositiva dialogica con l’opera principale. Un ringraziamento alle curatrici della mostra e a tutti i servizi culturali del polo museale perché nonostante la zona arancione obblighi a tenere chiusi al pubblico i musei continuano a lavorare perché il museo sia sempre pronto, nel primo momento utile della riapertura, per sorprendere la cittadinanza con mostre di alto livello che valorizzino anche le nostre collezioni civiche.”

 

Il 25 febbraio 1964, presso la Convention Hall di Miami Beach, si svolse il primo confronto tra due giganti del pugilato, Sonny Liston e Cassius Clay, uno dei match più attesi, seguiti e controversi nella storia dello sport.

Con un progetto a cura dei conservatori Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati, il CAMeC ha in programma per il 1 aprile (data auspicata se l’andamento dell’emergenza sanitaria lo consentirà) l’apertura di una nuova mostra, che ospiterà un’opera strettamente legata alla mitografia del leggendario match, Clay Liston, realizzata dall’altrettanto celebre artista Jean-Michel Basquiat.

Il percorso espositivo prevede l’allestimento di un ambiente interamente dedicato che richiama la scenografia del ring, realizzato anche grazie alla consulenza della storica associazione pugilistica spezzina Virtus. Il visitatore potrà conoscere o ritrovare la vicenda del popolarissimo incontro, entrato nell’immaginario e nella memoria collettivi, e le molte suggestioni che generò nella musica, nella letteratura, nel cinema, nella produzione televisiva.

E’ grazie ad un prestigioso prestito che il dipinto Clay Liston di Michel Basquiat, intitolato alla tanto dibattuta rivalità fra i due pugili, potrà ricongiungersi alla collezione cui apparteneva: la raccolta che i coniugi spezzini Giorgio e Ilda Cozzani hanno composto nel corso del tempo e nel 1998 donato alla città e al CAMeC.  

Per questa occasione le restanti sale ospiteranno una selezione di opere inedite della collezione Cozzani, mai esposte dopo la donazione, in un excursus che documenta l’ampiezza documentaria della raccolta.

Fra gli altri autori esposti: Mario Abis, Pompeo Borra, Giancarlo Calcagno, Alexander Calder, Niccolò Cannicci, Rafael Canogar, Carmelo Cappello, Giuseppe Caselli, Bruno Ceccobelli, George Condo, Sergio Dangelo, Mauro Fabiani, Vincenzo Frunzo, Hsiao Chin, Joe Jones, Bruno Mancinotti, Mimmo Paladino, Stephen Rosenthal, Mario Rossello, Salvo, Emilio Scanavino, Giacomo Soffiantino, Olivier Strebelle, Hervé Télémaque, Claudio Verna, Franz West.