“Non è Mai Troppo Tardi…” Dario Vergassola a lezione di Arte, Filosofia, Cinema e Giornalismo

  • 20/09/18 13.19
  • redazione
  •   SpeziaNET

La Spezia, 20 settembre 2018 – A settembre si torna a scuola, e quest’anno, per gli spezzini, ci sarà occasione per la prima volta di assistere a delle lezioni speciali.

Sarà il “ripetente” Dario Vergassola, nella veste di intervistatore, a guidare i partecipanti in una sorta di viaggio all’interno di alcune materie su cui l’artista spezzino “ripara” a settembre. Docenti d’eccezione saranno alcuni personaggi dello spettacolo, della cultura e del giornalismo, che terranno piccole conferenze in cui racconteranno le loro storie, i loro libri e le materie di cui sono esperti.

E’ questo il format della rassegna “Non è Mai Troppo Tardi…”, presentata questa mattina in conferenza stampa dal Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, dall’Assessore alla Cultura Paolo Asti e dallo stesso Dario Vergassola.

Ospiti illustri del programma di eventi – che si snoderanno in città nell’arco di due giornate, sabato 29 settembre e mercoledì 3 ottobre – saranno Francesco Maria Del Vigo, vice direttore del “Giornale”; Antonio Rossitto, docente di giornalismo e inviato speciale di “Panorama”; il critico d’arte Vittorio Sgarbi, che torna alla Spezia dopo il grande successo dello spettacolo dedicato a Caravaggio; Massimo Donà, filosofo, musicista e docente all’Università “San Raffaele” di Milano; Gianni Canova, critico cinematografico, docente e Pro Rettore allo IULM di Milano.

La scelta delle sedi non è casuale: la Mediateca Regionale “Sergio Fregoso” ospiterà le lezioni di cinema e filosofia, mentre nell’Auditorium della Biblioteca Beghi si potrà assistere agli incontri dedicati al giornalismo. Una cornice particolarmente suggestiva, infine, sarà quella riservata alla storia dell’arte, presso la Sala delle Nature Morte al Museo “Lia”.

"Non sono solo i ragazzi spezzini a tornare sui banchi di scuola quest'anno, ma tutta la Città. - dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini - Con Dario Vergassola nella veste di un sarcastico discolo impareremo dai volti noti dell'arte, della filosofia, del cinema e del giornalismo. Sono molto orgoglioso che siano i nostri luoghi pubblici il palcoscenico di queste lezioni, perché è un'occasione di riscoprire tutte le loro potenzialità".

“Dario Vergassola, riprendendo il celebre titolo della trasmissione televisiva condotta da Alberto Manzi negli anni ’60 – sottolinea l’Assessore alla Cultura Paolo Asti - ci ha offerto l’occasione di fare il punto su alcune discipline che, grazie alla sua sagacia, saranno trattate non solo in modo scientifico ma anche con ironia e leggerezza. Ogni materia vede impegnati i protagonisti nazionali delle singole discipline, ma particolare interesse immagino riscontrerà la lezione di Sgarbi nella sala delle Nature Morte, a cui lo storico dell’arte darà la propria chiave di lettura”.

 

Ecco il programma completo della rassegna:

Ideazione e direzione artistica: Dario Vergassola

Produzione: Remi in barca Srl

 

  • Sabato 29 settembre 2018 ore 18.00

Auditorium Biblioteca Beghi

Dario Vergassola a lezione di Giornalismo

dal Vicedirettore del quotidiano Il Giornale, Francesco Maria Del Vigo e

dal docente di giornalismo e inviato speciale di Panorama, Antonio Rossitto.

 

  • Sabato 29 settembre 2018 ore 21.00

            Museo Lia - Sala delle Nature Morte

Dario Vergassola a lezione di Arte

dal critico d’arte, Professor Vittorio Sgarbi.
N.B. i posti a sedere nella Sala delle Nature Morte sono 80, ad esaurimento.
È possibile seguire la lezione in diretta su schermo nello spazio espositivo del Museo, dove sono 120 posti a sedere, anche questi ad esaurimento.

 

  • Mercoledì 3 ottobre 2018 ore 17.00

Mediateca Regionale “Sergio Fregoso”

Dario Vergassola a lezione di Filosofia

dal docente presso San Raffaele di Milano, Professor Massimo Donà.

 

  • Mercoledì 3 ottobre 2018 ore 21.00

Mediateca Regionale “Sergio Fregoso”

Dario Vergassola a lezione di Cinema

dal critico cinematografico e Professore e Pro Rettore presso l’Università IULM di Milano,  Gian Battista Canova.

 

I PROTAGONISTI

 

VITTORIO SGARBI

Critico d'arte, curatore di grandi mostre internazionali, scrittore prolifico di libri best seller, nonché conduttore di trasmissioni di successo. Laureato in Filosofia con specializzazione in Storia dell’Arte presso l’Università di Bologna, è stato docente di Storia delle Tecniche Artistiche presso l’Università di Udine (1984-1988) e di Storia della Fotografia presso l’Università di Bologna (1974-1978).

Dal 1992 al 1999 ha ideato e condotto “Sgarbi Quotidiani”, rubrica televisiva di successo che gli è valsa nel 2000 la vittoria del Premio Internazionale Flaiano per la Televisione.

Collabora con Il Giornale, L’Espresso, Panorama, IO Donna de Il Corriere della Sera, e cura le rubriche “Sgarbi vs Capre” per il Quotidiano.net, e gli Sgarbi Settimanali per “Oggi”.

Nel 2010 è stato nominato Soprintendente del Polo Museale di Venezia. Nel 2011 ha curato il Padiglione Italia della 54° Esposizione Internazionale d'Arte alla Biennale di Venezia, dal titolo “L'Arte non è cosa nostra”, allargando la mostra la mostra in 27 capoluoghi italiani in onore del 150esimo dell'Unità d'Italia.

Nel 2017 fonda il movimento politico Rinascimento con lo scopo di affrontare la valorizzazione del patrimonio culturale e artistico dell'Italia.

 

GIAMBATTISTA CANOVA

Professore ordinario di Storia del cinema e Filmologia, nonché Pro-Rettore Vicario, Pro-Rettore con delega alla Didattica  alla Comunicazione e agli Eventi presso la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano.

Laureato in Lettere Moderne all’Università di Milano, fondatore e direttore del mensile di cinema e spettacolo “Duel” (ora Duellanti), è stato critico cinematografico per  la Repubblica, Sette del Corriere della sera e la Voce di Indro Montanelli. Ha collaborato con Bianco & nero, Letture, Segnocinema, Rolling Stone e Vogue e da oltre dieci anni è titolare di una rubrica di cinema e economia sulla rivista Economia & Management edita dalla SDA Bocconi. Collabora con il Domenicale de “Il Sole 24 Ore”.

 

FRANCESCO MARIA DEL VIGO

Nato alla Spezia nel 1981, vive a Milano dal 2006 dopo essersi laureato in Scienze della Comunicazione a Parma. Nel 2008 è entrato  al “Giornale”, responsabile per tre anni del sito web del quotidiano. A soli 35 anni è diventato Vice direttore del “Giornale”. Docente di social media journalism alla scuola di giornalismo dell’Università IULM di Milano, autore di un libro sul grillismo e uno sulla Lega. Cura il blog Pensieri Spettinati sul Giornale.it

 

 

ANTONIO ROSSITTO

Laureato in scienze politiche, si è specializzato presso l’Istituto per la formazione al giornalismo dell’Università “Carlo Bo” di Urbino. Inviato speciale di “Panorama”, autore di inchieste e approfondimenti ripresi da giornali e tv, anche internazionali. Ospite di programmi televisivi su Rai, Mediaset, Sky e la La7. Dall’ottobre 2013 al luglio 2016 è stato docente di Giornalismo all’Università di Cagliari. Moderatore di tavole rotonde e incontri su temi economici, shipping e sistema portuale.

 

MASSIMO DONA’

Musicista, professore ordinario di Filosofia Teoretica presso l’Università “San Raffaele di Milano, Dopo essersi laureato con Emanuele Severino presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Venezia, inizia a pubblicare diversi saggi per riviste e volumi. A partire dalla fine degli anni Ottanta collabora con Massimo Cacciari, in qualità di cultore per la materia, presso la Cattedra di Estetica dello IUAV (Venezia). Negli anni Novanta ha fondato, con Massimo Cacciari e Romano Gasparotti, la rivista “Paradosso”.