Stagione Teatro Ragazzi 2022/23. L’ORESTE

  • 18/01/23 9.30
  • redazione
  •   SpeziaNET

Teatro Civico La Spezia

Stagione di Prosa 2022/23

Stagione Teatro Ragazzi 2022/23

 

Mercoledì 25 gennaio 2023 (ore 20.45)

Giovedì 26 gennaio 2023 matinée per le scuole (ore 10)

 

L’ORESTE

Quando i morti uccidono i vivi

di Francesco Niccolini

con Claudio Casadio

illustrazioni Andrea Bruno

regia Giuseppe Marini

 

produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri e Società per Attori

in collaborazione con Lucca Comics&Games

 

 

La Spezia, 18 gennaio 2023 – Doppio appuntamento la prossima settimana al Teatro Civico della Spezia nell’ambito sia della Stagione di Prosa, sia del cartellone Teatro Ragazzi 2022/23.

 

“Inizia la stagione del Teatro ragazzi, una serie di appuntamenti molto partecipati e sentiti dalle famiglie e dalle scuole che  quest’anno supera se stessa in qualità della programmazione offerta - dichiara il Sindaco Peracchini - la promozione della cultura del teatro inizia proprio dalla scuola, e favorire la comunicazione fra il Teatro e il mondo scolastico è fondamentale proprio per seminare la cultura del teatro fra i giovanissimi. Il teatro deve diventare un’abitudine al bello e alla meraviglia, e questa è una stagione particolarmente entusiasmante”

 

Mercoledì 25 gennaio alle 20.45 andrà in scena L’Oreste, una produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri e Società per Attori in collaborazione con Lucca Comics & Games. Scritto da Francesco Niccolini e interpretato da Claudio Casadio, per la regia di Giuseppe Marini e con le illustrazioni di Andrea Bruno, lo spettacolo sarà replicato mercoledì 26 alle 10 inaugurando la Stagione Teatro Ragazzi con la prima delle 5 matinée per le scuole in programma.

L'Oreste è internato nel manicomio dell'Osservanza a Imola.

È stato abbandonato quando era bambino, e da un orfanotrofio a un riformatorio, da un lavoretto a un oltraggio a un pubblico ufficiale, è finito lì dentro perché, semplicemente, in Italia, un tempo andava così.

Dopo trent'anni non è ancora uscito: si è specializzato a trovarsi sempre nel posto sbagliato nel momento peggiore. Non ha avuto fortuna l'Oreste, e nel suo passato ci sono avvenimenti terribili che ha rimosso ma dai quali non riesce a liberarsi:

L'Oreste è una riflessione sull'abbandono e sull'amore negato. Su come la vita spesso non faccia sconti e sia impietosa. E su come, a volte, sia più difficile andare da Imola a Lucca che da Imola sulla Luna. Uno spettacolo originalissimo, di struggente poesia e forza, in cui fluiscono momenti drammatici e altri teneramente comici. Con un’animazione grafica di straordinaria potenza, visiva e drammaturgica, Claudio Casadio dà vita e voce a un personaggio indimenticabile, affrontando con grande sensibilità attoriale il tema importante e delicato della malattia mentale.

Dallo spettacolo è stato realizzato un libro che ne raccoglie testi e illustrazioni, pubblicato da Poliniani Editore..

 

Info e biglietti: Botteghino Teatro Civico La Spezia (ingresso da via Carpenino)

Orari di apertura: dal lunedì al sabato ore 8.30/12, il mercoledì anche dalle 16 alle 19

Tel. 0187-727521 – Email: info@teatrocivico.it