Il bando “Territori in luce” si inserisce nel quadro del percorso avviato con il più articolato bando “In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori” e ne rappresenta una sua attualizzazione e focalizzazione rispetto a scenari in rapida evoluzione. Il bando agisce su alcune dimensioni trasversali che interessano i nostri sistemi territoriali:

  • Geografie” – intese come specificità, diversità e interconnessioni tra i territori – per stimolarli a lavorare sul proprio potenziale e farne risorsa di sviluppo e attrattività, nella direzione di superare gli squilibri tra centri e periferie;
  • Green”, che interessa la sostenibilità ambientale e il cambiamento climatico; ciò in linea con il principio del “Do No Significant Harm” (DNSH) del Green Deal europeo

Il bando “Territori in luce” si prefigge le seguenti finalità:

  • valorizzare in chiave turistica il patrimonio artistico culturale diffuso di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta per creare opportunità di crescita culturale, sociale ed economica per i territori;
  • favorire ed accrescere il valore delle reti territoriali e tematiche;
  • favorire lo sviluppo sostenibile dei territori e, in particolare, il turismo sostenibile, che promuova la conoscenza delle culture locali, nel rispetto dell’ambiente e dei sistemi di vita delle comunità.

Sono ammessi alla partecipazione del bando partenariati composti da un minimo di 3 a un massimo di 6 enti (pubblici e/o privati), almeno uno dei quali appartenente al sistema turistico regionale di riferimento (a titolo esemplificativo consorzi, ATL, Pro Loco…). La domanda dovrà essere presentata da un unico ente, capofila del partenariato, con sede in Piemonte, Liguria o Valle d’Aosta. Il capofila sarà il referente del progetto e riceverà l’eventuale contributo.

Il partenariato dovrà essere formalizzato dalla sottoscrizione di un atto di collaborazione (quale, a titolo esemplificativo, un protocollo d’intesa, una convenzione, una lettera di intenti, un accordo tra le parti nonché da un regolamento relativo alla governance controfirmato da tutti gli enti aderenti). Gli enti potranno partecipare ad un solo progetto in qualità di capofila e a non più di due progetti in qualità di ente partner. Per gli enti appartenenti al sistema turistico regionale la partecipazione in qualità di ente partner è estesa fino a un massimo di tre progetti.

Sono ammesse al bando iniziative di turismo culturale in ambito storico-artistico finalizzate alla valorizzazione in chiave turistica e alla fruizione di beni storico-artistici, architettonici e paesaggistici (a titolo esemplificativo e non esaustivo: forti alpini, castelli, borghi, siti Unesco, percorsi storico-religiosi, arte e patrimonio religioso…).

I progetti potranno sviluppare proposte di valorizzazione di beni e attività culturali e riconnettersi, indicativamente, ad uno tra i seguenti tematismi:

  • Le figure illustri del passato.
  • Le produzioni artigianali e creative di eccellenza.
  • Le vie, i cammini e i percorsi storici.
  • Il paesaggio culturale.

Le iniziative previste nel progetto (per i dettagli si rimanda alla sezione Iniziative ammissibili del bando) dovranno essere aperte al pubblico e svolgersi tra giugno e dicembre 2024 in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta con l’esclusione dei Comuni di Torino e Genova, dove la Fondazione interviene con altri strumenti. La progettazione delle attività potrà essere avviata a partire dalla data di presentazione della candidatura al bando.

Sono esclusi gli interventi strutturali, manutentivi e di restauro di beni mobili e immobili, qualora i costi relativi superino il 15% dei costi complessivi dell’iniziativa (per elenco completo dei progetti esclusi si rimanda al bando alla sezione Iniziative ammissibili).

La Fondazione assegnerà contributi di importo fino a € 65.000 per ogni progetto selezionato. Il contributo non potrà essere superiore al 75% del costo complessivo del progetto; il partenariato dovrà prevedere un cofinanziamento non inferiore al 25% del costo totale del progetto. Il cofinanziamento è costituito dalle risorse messe a disposizione dal partenariato, in via diretta o attraverso la partecipazione di altri soggetti, nella forma di:

  • risorse finanziarie ottenute da enti pubblici e privati (contributi acquisiti mediante partecipazione a bandi o altre forme di sostegno, sponsorizzazioni, azioni di fundraising e/o crowdfunding…), dall’iniziativa stessa (ad esempio entrate da biglietteria, quando accertate) o da altre attività proprie;
  • servizi e prestazioni professionali in kind offerti da soggetti del partenariato e/o esterni ad esso, ma specificatamente indirizzati alla realizzazione del progetto e fino a copertura al massimo del 20% del cofinanziamento. Tali servizi potranno essere accettati come parte del cofinanziamento solo se accompagnati da una dichiarazione del fornitore che quantifichi il valore economico della prestazione offerta;
  • costo del lavoro affrontato dall’ente ed effettivamente dedicato alle iniziative previste dal progetto (solo se l’ente non è pubblico e/o se non rappresenta un ente in cui la Fondazione Compagnia di San Paolo rivesta la qualifica di ente fondatore, socio o associato) e per una quota parte non superiore al 20% della retribuzione mensile lorda.

Nella quota di cofinanziamento non possono essere compresi:

  • il controvalore del tempo-lavoro del personale dipendente strutturato degli enti pubblici;
  • le spese di gestione ordinaria degli enti del partenariato;
  • la valorizzazione economica delle attività prestate da volontari, escluso quanto sopra specificato.

Per presentare la candidatura al bando è obbligatorio utilizzare esclusivamente la procedura ROL, richiesta on-line, nella sezione “Contributi” del sito della Fondazione, entro le ore 12 di venerdì 5 aprile 2024.

Per il dettaglio dei documenti necessari per la presentazione della domanda si rimanda all’apposita sezione del bando.

Per la consultazione del bando e l'accesso alla piattaforma ROL si rimanda alla pagina:

https://www.compagniadisanpaolo.it/it/contributi/territori-in-luce-2023/?noamp=mobile#1621433782726-ab9ad2a3-ea6c