Salta al contenuto

Contenuto

Dopo le limitazioni imposte a seguito della pandemia,  si torna celebrare  il 25 aprile anniversario della Liberazione con un programma  messo a punto dall’Amministrazione Comunale e dal Comitato Unitario della Resistenza particolarmente ricco ed intenso aperto a tutta la cittadinanza con momenti di approfondimento dedicati soprattutto alle giovani generazioni.

“Il 25 aprile ricorre il 78esimo Anniversario della Liberazione d’Italia dal Nazifascismo: sono celebrazioni molto importanti e quest’anno alleghiamo un programma articolato di tre giorni. Dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini. Inoltre nella mattinata del 26 aprile, coinvolgiamo i giovani studenti con la lectio magistralis al Teatro Civico del professor Paolo Pezzino per far conoscere la storia del nostro Paese e trasmettere i valori che, dopo quel periodo tragico, sono alla base della nostra Costituzione, Democrazia e Libertà”. 

Si parte Lunedì  24 aprile al Parco XXV aprile alle 10 con la deposizione di una corona di fiori al Monumento ai Martiri di Cefalonia e Corfù e delle Isole del Mar Egeo.

Dopo la deposizione sarà impartita la benedizione e seguiranno gli interventi di Luciano Civita,  Presidente Conf. Associazioni Combattentistiche; Verusca Lorè, Presidente Anpi Migliarina; Doriana Ferrato, Presidente Aned La Spezia membro del Comitato Unitario Resistenza; Maria Grazia Frijia, Vice Sindaco della Spezia.

Alle 21 da Largo Marcantone partirà la  Fiaccolata accompagnata dalla Banda Musicale “G. Puccini”; a seguire in Piazza Concordia sarà deposta una Corona al Monumento al Migliarinese. Si proseguirà fino al Parco XXV Aprile per la  deposizione della  Corona al Monumento “Fischia il Vento”.

Il Sindaco Pierluigi Peracchini  e le Autorità renderanno omaggio al Parco della Memoria e alle Lapidi presenti;

Successivamente  le Autorità saliranno sul palco allestito per l’occasione.

La Banda Musicale “G. Puccini eseguirà l’Inno Nazionale. Dopo l’esecuzione dell’Inno saranno lette dal Co-Presidente del Comitato Provinciale Unitario della Resistenza, Giorgio Pagano, alcune  memorie inviate dal Partigiano Carlo Ferrarini detto “Crispino“ Partigiano della Brigata Garibaldina Ugo Muccini. Seguiranno gli interventi di  Pierluigi Peracchini, Sindaco della Spezia; Egidio Banti, Co-Presidente Comitato Provinciale Unitario della Resistenza; Marco Furletti, Segretario Generale della Uil per i Sindacati Confederali.

Le celebrazioni proseguiranno martedì 25 aprile alle 10.30 al  Piazzale del Marinaio dove avrà luogo la deposizione delle Corone (Comune, Provincia, Marina Militare, Prefettura) al Monumento ai caduti di tutte le Guerre “Vittoria Alata”.

A seguire saranno deposte corone  in Via Santorre di Santarosa   alla Lapide ai “Caduti Partigiani della Colonna Giustizia e Libertà”; in via XX Settembre, alla Lapide a ricordo dei Funzionari e Guardie di Pubblica Sicurezza deportati nei campi di sterminio; in Piazza Verdi alle Lapidi apposte sul palazzo degli Studi ed infine  al Monumento alla Resistenza ai Giardini Pubblici, dove si terranno le allocuzioni del Sindaco della Spezia e Presidente della Provincia Pierluigi Peracchini, di Giorgio Pagano, Co–Presidente del Comitato Unitario della Resistenza.

Mercoledì 26 aprile alle 10 al Teatro Civico della Spezia è in programma un incontro con gli studenti e la cittadinanza.

La mattinata si aprirà con un breve concerto da parte degli allievi del Conservatorio Puccini a cui seguiranno i saluti del Sindaco Pierluigi Peracchini, del Co-Presidente del Comitato Unitario della Resistenza Giorgio Pagano.

La mattinata proseguirà con la Lectio Magistralis tenuta dal Prof. Paolo Pezzino.

Paolo Pezzino: Laureato in Storia moderna conseguita nel 1970 presso l'Università di Pisa, nel 1974 è borsista della Fondazione Luigi Einaudi di Torino. Titolare della cattedra di Storia Contemporanea relativo al corso di laurea in Storia nel corso triennale e del corso di laurea in Storia e Civiltà per la specialistica all'Università di Pisa è anche socio fondatore della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea, membro del comitato di direzione della rivista "Passato e presente", editorial advisor della rivista "Modern Italy. Journal of the Association for the Study of Modern Italy", Presidente del comitato scientifico del Museo audiovisivo della Resistenza. È stato responsabile per l’Università di Pisa della convenzione di collaborazione scientifica con l’Institut for Holocaust Researches di Yad Vashem, Gerusalemme, attiva per il quadriennio 2005-2008. È stato anche direttore del Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea della stessa Università di Pisa dal 2000 al 2003, prorettore per i rapporti con il territorio dell'Università di Pisa dal 2003 al 2006, direttore della Scuola di Dottorato in Storia, Orientalistica e Storia delle Arti, Università di Pisa per il biennio 2010-2011. Dal 1º novembre 2011 al 1º giugno 2014 è stato distaccato presso il Centro Linceo interdisciplinare “Beniamino Segre” dell’Accademia Nazionale dei Lincei, Roma.

A cura di

Questa pagina è gestita da

CdR Comunicazione e Promozione della città

Piazza Europa, 1

19124 La Spezia

Ultimo aggiornamento: 02-11-2023, 15:11