Salta al contenuto

Contenuto

La Spezia, 22 novembre 2023 – Fino al 29 novembre al cinema Odeon della Mediateca Regionale Ligure “S. Fregoso” (via Firenze, 37) è prevista una tripla programmazione: sarà possibile ancora assistere, a grandissima richiesta, alla proiezione del film “C’è ancora domani” che vede il debutto alla regia di Paola Cortellesi, il film “Lubo” di Giorgio Diritti, direttamente dal Festival di Venezia, il suo quinto lungometraggio liberamente tratto dal romanzo Il seminatore di Cavatore, il nuovo e commovente film di Antonio Albanese che lo vede regista e protagonista “Cento Domeniche” e “Casanova Opera Pop” lo spettacolo di teatro musicale ideato e composto da Red Canzian- Evento in contemporanea Nazionale.

Sinossi dei film in programmazione.

C'E' ANCORA DOMANI. Dal Festival del Cinema di Roma l'atteso debutto alla regia di Paola Cortellesi è uno di quei film che sorprendono, divertono, commuovono e fanno riflettere. A firmarlo è Paola Cortellesi, alla sua prima regia, decisa a firmare un tributo alle donne di ieri e di oggi, a partire da quelle invisibili, per mostrare come le donne abbiano fatto la Storia loro malgrado. Rievocando la svolta storica del diritto di voto alle donne e raccontandola in prima persona, come regista ma anche come attrice, nei panni una donna vittima di violenza domestica, sceglie il bianco e nero del grande cinema nazionalpopolare che ha fatto scuola nel mondo per raccontare la sua piccola grande storia.

LUBO. Lubo Moser è un nomade del popolo Jenisch. Nella Confederazione Elvetica del 1939 gira di luogo in luogo esibendosi nelle piazze insieme alla moglie Mirana e ai loro bambini. Fino a quando la Seconda Guerra mondiale incombente fa sì che il governo dichiari la mobilitazione degli uomini per la difesa delle frontiere. Lubo, mentre è in servizio, viene a sapere che i figli sono stati prelevati e portati in un istituto. Da quel momento il senso della vita per lui consiste nel conseguire un duplice obiettivo: ritrovarli e vendicarsi. Diritti trova in un'azione di pulizia etnica, che si stenterebbe a credere che sia accaduta in Svizzera, l'occasione per delineare il personaggio più complesso della sua filmografia. Per comprendere a fondo il lavoro compiuto dal regista, che si è basato sul romanzo di Mario Cavatore "Il seminatore", è necessario avere delle informazioni di base. Gli Jenisch sono, dopo i Rom e i Sinti, il terzo popolo nomade europeo. Di origine germanica hanno una loro lingua e sono stati definiti nel passato, in modo spregiativo, gli zingari bianchi.

CENTO DOMENICHE. Chi custodisce i nostri tesori non sempre custodisce i nostri sogni. Se ne accorge suo malgrado Antonio (Albanese), per una vita tornitore e operaio di un cantiere nautico, che finalmente sta per coronare il suo desiderio più grande: regalare il ricevimento di matrimonio alla sua unica, amatissima figlia, Emilia (Liliana Bottone). Potendo contare sui risparmi di una vita, Antonio si ritrova però ben presto al cospetto di una situazione imprevista: la banca di cui è da sempre cliente sembra non navigare in ottime acque, i dipendenti sono sfuggenti e il direttore cambia inspiegabilmente di continuo. Albanese come sempre è magistrale nell'incarnare l'uomo comune, quello che ci rimette perché è in buona fede, che mostra empatia e attenzione (spesso non reciprocata) verso gli altri. Un film sull'Italia perbene, con bellissime intuizioni di regia e un Albanese come sempre magistrale.

CASANOVA OPERA POP, lo spettacolo di teatro musicale ideato e composto da Red Canzian- Evento in contemporanea Nazionale. Il musical voluto da Red Canzian su Casanova, dopo i sold out registrati in tutte le sue repliche, approda sul grande schermo nella sua integralità con una particolare cura per il suono con il surround 5.1. Trasferire l'emozione dello spettacolo dal vivo sul grande schermo non è mai un'impresa facile. Canzian e i suoi collaboratori l'hanno affrontata con tutta la dedizione necessaria.La realizzazione dello spettacolo ha visto in azione l'intera famiglia Canzian con il capocomico Red, moglie e figli attivi come accadeva un tempo nella Commedia dell'Arte. A questa, e in particolare al teatro d'opera all'italiana, ci si è voluti rifare per proporre un'esperienza che si avvalesse anche di quanto di più avanzato c'è per immergere interpreti e spettatori, anche sul piano scenografico, nella vicenda.

Orari dei film in programmazione dal 22 novembre al 29 novembre

Mercoledì 22 novembre

ORE 15.00 C'E' ANCORA DOMANI

ORE 17.15 LUBO

ORE 20.30 C'E' ANCORA DOMANI

Giovedì 23 novembre

ORE 21.00 CENTO DOMENICHE

Venerdì 24 novembre

ORE 17.30 ; 19.15 ; 21.15 CENTO DOMENICHE

Sabato 25 novembre

ORE 15.30 ; 21.15 CENTO DOMENICHE

Domenica 26 novembre

ORE 15.30 ; 17.15 ; 19.00 ; 21.00 CENTO DOMENICHE

Lunedì 27 novembre

RIPOSO

Martedì 28 novembre

ORE 15.00; 17.15; 21.00 CASANOVA OPERA POP

Mercoledì 29 novembre

ORE 15.30 CASANOVA OPERA POP

ORE 21.00 CENTO DOMENICHE

Info e prenotazioni CINEMA ODEON alla MEDIATECA REGIONALE LIGURE “S. FREGOSO”

Tel. 0187.745630

mediateca@comune.sp.it

Via Firenze, 37 - La Spezia

FB / IG @mediateca.laspezia

Il biglietto per il Cinema Odeon ha il costo di 6 euro e 5 euro il ridotto (under 14, over 65, iscritti alle biblioteche)

A cura di

Questa pagina è gestita da

CdR Comunicazione e Promozione della città

Piazza Europa, 1

19124 La Spezia

Ultimo aggiornamento: 22-11-2023, 11:11